Ristrutturazione del sistema bancario

Passaggio obbligato per restare nell’eurozona … a spese di correntisti e obbligazionisti

‪#‎fermiamoladittatura

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Sei pronto a pagare per gli errori della tua banca?

Pubblicato alcuni giorni fa sull’autorevole quotidiano finanziario FINANCIAL TIMES un editoriale che stronca senza possibilità di appello le ottimistiche dichiarazioni rilasciate pochi giorni prima da Yoram Gutgeld, consigliere economico di Renzi, giudicandole sorprendenti e accettabili solo se fatte in veste di “spin-doctor” del premier, perché da un punto di vista economico, basate su una premessa RIDICOLA.

L’articolo prosegue poi lapidario: “L’euro non ha portato nulla all’Italia, se non la stagnazione.”
E rincara: “Se l’Italia non riesce a riprendersi con forza da questa recessione, è difficile vedere come possa rimanere nella zona euro.
Ad un certo punto potrebbe benissimo essere un indiscusso vantaggio economico del Paese di uscire e svalutare.”

Secondo il Financial Times l’aspetto più compromettente, per la permanenza dell’Italia nell’eurozona, anche alla luce dei dati riportati nell’ultimo bollettino pubblicato dalla Banca d’Italia, sarebbe la mancata ristrutturazione del sistema bancario.

L’editoriale si chiude con un sinistro monito, o questo esecutivo comincia a fare le cose sul serio, o potrebbe fare la fine di Berlusconi ed essere rimpiazzato da un governo tecnico che le faccia.

Non so se Renzi e Gutgeld avranno il coraggio di risanare il sistema bancario a spese di depositanti e obbligazionisti, o lasceranno questo ingrato compito a un anonimo governo tecnico, in ogni caso per noi cittadini non farà differenza.

#fermiamoladittatura prima che sia troppo tardi!

Non è una semplice petizione, ma il primo passo verso la Liberazione

Fonti:

Luca Rossi – Gruppo tecnico Libra

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

Popolo, Comunicazione e Legge – Gruppo Tecnico Libra – L’ago della bilancia sei tu!
Contattaci anche per presentare formale denuncia PENALE.
Sintesi nella petizione: FIRMA E DIFFONDI!

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, politica, territoriale, etc.) al Popolo. Si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

UNISCITI AL GRUPPO LIBRA PER INFORMARTI E PARTECIPARE:

1. Leggi, firma e diffondi la:
DENUNCIA PER GRAVI REATI CONTRO LO STATO

2. Se rischi di perdere la casa opponiti
RICORSO COSTITUZIONALE CONTRO GLI SFRATTI

CONTATTA IL GRUPPO TECNICO POPOLARE LIBRA SE ANCHE TU VUOI DENUNCIARE

Referente tecnico Libra – Era Angal 
e-mail: gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivismo – Luca Rossi 
Telefono 329 897 3193

E’ SOLO L’INIZIO DI UN’INNOVATIVA LOTTA DI LIBERAZIONE:
Come liberare l’Italia e ristabilire la democrazia

SU #fermiamoladittatura :
PRIMO PROCESSO PENALE APERTO CONTRO TUTTI I POLITICI

SUI RICORSI COSTITUZIONALI LIBRA

SEGUICI SU TWITTER

ISCRIVITI ALLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...