Escalation verso l’Eurogendfor!

Chiedevamo numeri identificativi e reato di tortura, ora abbiamo uomini armati e incappucciati, che paralizzano città, facendo arresti di massa

‪#‎fermiamoladittatura

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Chi sa cos’è Eurogenfor, trema al pensiero!

120 arresti in una sola retata a Bruxelles: chi erano? dove li hanno portati? con quali accuse?

Non è dato sapere.

Parigi e Bruxelles sono state paralizzate e terrorizzate più volte con blitz, uso di armi pesanti e dello stato d’emergenza.

Guarda caso proprio i popoli che più si stavano più ribellando all’Ue: i francesi avevano spinto Hollande ad annunciare il mancato rispetto del limite del rapporto 3% deficit/pil.

I belgi avevano paralizzato per 2 anni il governo, tramite il proprio voto, che rendeva difficile la formazione di una coalizione di governo.

Pare siano stati gli anni migliori in Belgio, perché il governo non essendosi formato, non poteva mandare avanti l’agenda europea.

I belgi hanno organizzato grandi manifestazioni contro l’austerità. Ecco forse perché hanno messo sotto stato d’emergenza proprio questi due Paesi.

Vengono nominate continuamente le forze speciali: ma cosa hanno di speciale?

Che possono girare con un passamontagna armati in una città e che avranno speciali immunità giudiziarie (se compiono reati possono opporre il Segreto di Stato e non subire conseguenze), come già annunciato anche dal Governo Renzi.

La caccia al fantomatico “uomo” Salah è così maldestra, che sembra fatta a posta per giustificare l’uso esplicito dell’Eurogendfor, nata col trattato di Valsen del 2007 e già di stanza a Vicenza, che già è stata descritta con preoccupazione nella prima denuncia Libra.

Infatti i commentatori non fanno altro che dire che serve una “polizia europea”. E chi conosce bene l’Eurogenfor, trema al pensiero.

LEGGI POST SU EUROGENDFOR

FIRMA, NON E’ SOLO UNA PETIZIONE, MA L’INIZIO DELLA MOBILITAZIONE!

INVITA PIU’ AMICI POSSIBILE ANCHE A:

PAGINA FB

EVENTO facebook 

 

Era Angal – Gruppo tecnico Libra

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

Popolo, Comunicazione e Legge – Gruppo Tecnico Libra – L’ago della bilancia sei tu!
Contattaci anche per presentare formale denuncia PENALE.
Sintesi nella petizione: FIRMA E DIFFONDI!

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, politica, territoriale, etc.) al Popolo. Si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

UNISCITI AL GRUPPO LIBRA PER INFORMARTI E PARTECIPARE:

1. Leggi, firma e diffondi la:
DENUNCIA PER GRAVI REATI CONTRO LO STATO

2. Se rischi di perdere la casa opponiti
RICORSO COSTITUZIONALE CONTRO GLI SFRATTI

CONTATTA IL GRUPPO TECNICO POPOLARE LIBRA SE ANCHE TU VUOI DENUNCIARE

Referente tecnico Libra – Era Angal 
e-mail: gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivismo – Luca Rossi 
Telefono 329 897 3193

E’ SOLO L’INIZIO DI UN’INNOVATIVA LOTTA DI LIBERAZIONE:
Come liberare l’Italia e ristabilire la democrazia

SU #fermiamoladittatura :
PRIMO PROCESSO PENALE APERTO CONTRO TUTTI I POLITICI

SUI RICORSI COSTITUZIONALI LIBRA

SEGUICI SU TWITTER

ISCRIVITI ALLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...