Grecia: un referendum per non potersi più lamentare

 ‪#‎fermiamoladittatura‬, un appello a tutti i Magistrati ad aprire indagini su tutti i politici ed i loro complici per USURPAZIONE DI POTERE POLITICO, perché da oltre 9 anni governano e legiferano grazie ad una legge elettorale-broglio, ossia tramite ripetuti colpi di Stato. 

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Nelle lettere di Tsipras e Tusk si capisce il vero scopo del referendum in Grecia

Mentre i mezzi di informazione di tutto il mondo raccontano della situazione greca con toni epici, esaltando la posizione del primo ministro come una coraggiosa opposizione alle richieste della Troika i documenti rivelano una verità ben diversa.

Tsipras, appena ricevuto il parere negativo dai ministri economici dell’eurogruppo alla richiesta di una proroga di 30 giorni, ha immediatamente scritto ai colleghi premier di tutti i paesi europei, per rassicurarli circa le sue intenzioni e per chiedere il loro aiuto.

Nel documento che potete leggere a questo link si trova scritto

“Vorrei sottolineare che un referendum su tali proposte è un sovrano, democratico diritto del popolo greco, NECESSARIO PER GARANTIRE LA TITOLARITA’ nel corso del programma di assistenza finanziaria che verrà eventualmente concordato con le istituzioni.
Inoltre, il referendum si concentra esclusivamente sulla
proposta ricevuta dalle istituzioni e non eleverà direttamente o indirettamente, alcun problema riguardo l’adesione della Grecia all’EMU (unione economica e monetaria), nella quale il governo greco è pienamente impegnata.”

e si conclude in modo inequivocabile:

“Questa (vostra ndr) decisione contribuirà al nostro OBIETTIVO COMUNE di raggiungere un accordo reciprocamente vantaggioso, per assicurare, la sostenibilità fiscale e finanziaria del debito , che riporterà alla crescita della Grecia ALL’INTERNO DELL’EUROZONA.”

All’accorato appello rispondeva ieri Donald Tusk presidente del Consiglio d’Europa con questa lettera che nella sua parte conclusiva ci rivela già il finale di questa grottesca vicenda.

“Dovrebbe infine ricordare che, dopo il termine previsto dagli accordi in corso, come membro dell’Eurozona, la Grecia può sempre chiedere assistenza finanziaria dai suoi partner, secondo le nostre comuni regole d’accordo. In Europa, in un clima di solidarietà e responsabilità, la porta per le trattative rimangono sempre aperte.”

Nessun scontro, nessuna contrapposizione e credo che come in passato anche stavolta qualcuno salverà la Grecia, facendola pagare al Popolo greco.

Però col referendum saranno sacrifici voluti a furor di popolo …

Luca Rossi – referente attivisti Gruppo Libra

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

ALTRI STRUMENTI DI LOTTA:

1. Leggi, firma e diffondi la:
DENUNCIA PER GRAVI REATI CONTRO LO STATO

2. SCARICA E PRESENTA LA
DICHIARAZIONE DI NON VOTO

3. Se rischi di perdere la casa opponiti
RICORSO COSTITUZIONALE CONTRO GLI SFRATTI

CONTATTA IL GRUPPO TECNICO POPOLARE LIBRA

Referente tecnico Libra – Era Angal 
e-mail: gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivismo – Luca Rossi 
Telefono 329 897 3193

E’ SOLO L’INIZIO DI UN’INNOVATIVA LOTTA DI LIBERAZIONE:
Come liberare l’Italia e ristabilire la democrazia

SU #fermiamoladittatura :
PRIMO PROCESSO PENALE APERTO CONTRO TUTTI I POLITICI

INTERVISTA GRUPPO LIBRA
Leggi l’intervista su generazioneweb

SEGUICI SU TWITTER

SEGUI LA MOBILITAZIONE SULLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...