Bloccata un’altra asta con ricorso costituzionale!

 ‪#‎fermiamoladittatura‬, un appello a tutti i Magistrati ad aprire indagini su tutti i politici ed i loro complici per USURPAZIONE DI POTERE POLITICO, perché da oltre 9 anni governano e legiferano grazie ad una legge elettorale-broglio, ossia tramite ripetuti colpi di Stato. 

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Evitata un’altra asta dell’unica abitazione grazie con ricorso costituzionale: 3 bambini più sereni!

Bisogna attendere le decisioni dei giudici sui ricorsi, ma nel frattempo, anche il secondo pignoramento sembra essere stato bloccato.

Eviteremo di dare troppi dettagli per non urtare la suscettibilità della magistratura, ma anche il secondo ricorso consegnato al giudice un giorno prima dell’asta pare aver sortito l’effetto dovuto.

Il giudice ed i suoi collaboratori non avevano dato alcuna speranza al deposito del ricorso in cancelleria.

Come da copione, le prime due aste erano andate deserte, ma ora che l’immobile era arrivato quasi alla metà del prezzo, naturalmente, ecco comparire le offerte!

Questa notizia aveva gettato nella disperazione la famiglia del nord Italia, con tre bambini, la cui ditta era stata travolta dalla crisi dell’edilizia, anche perché vengono già da 7 anni di gravissimi stenti, di cui molti anche con la paura di perdere la casa, come già successo ai nonni.

Non dico quanto passa un Comune ad una famiglia con tre bambini in difficoltà economiche, quando glieli passa, ma è vergognoso. Informatevi su che fine facciamo se abbiamo difficoltà improvvise.

Ma il giorno dopo, telefonando alla sede dell’asta dopo diversi tentativi in cui si diceva di non avere notizie, finalmente: l’asta non c’è stata, offerte ritirate!

Ma tu guarda!

20 anni fa quando studiavo giurisprudenza, e quando molte di queste persone hanno contratto i loro mutui, era inconcepibile che in qualsiasi situazione si potessero buttare fuori casa bambini, anziani, persone malate.

Cosa sarà successo mai? Non so, chiedetelo ai miei colleghi che si guadagnano la vita con queste materie, che prendono lauti compensi per dimenticarsi che esistono diritti inviolabili e far sbattere persone fuori di casa. Io me la sono sempre guadagnata con la difesa, fuori dai Tribunali, di persone che non possono pagarsi un avvocato. E ora che è diventato impossibile anche quello, lo faccio gratis, evitando semplicemente il CONSUMISMO, pur di non lordarmi la coscienza.

Ma lo scopriremo anche noi, speriamo, ora.

Di certo non sono cambiati i primi 54 articoli della Costituzione e la gerarchia delle fonti del diritto, almeno formalmente.

SONO DUE ANNI CHE DICIAMO AGLI ITALIANI CHE “LA LEGGE LIBERA TUTTI”, non certo i media complici, non certo i blablabla dei politici senza legittimazione e neanche alcun potere, né le varie starlette che passano il tempo a scrivere blog e farsi pagare convegni e comparsate TV, mentre gli italiani vengono buttati in strada con i loro bambini.

SE VOLETE MIGLIORARE LA SITUAZIONE DOVETE AGIRE VOI!

SONO DUE ANNI CHE DICIAMO CHE SE DIFENDIAMO ASSIEME LA COSTITUZIONE CI POSSIAMO SALVARE, senza troppa fatica e rischi, se collaboriamo TUTTI.

Speriamo che gli italiani imparino a muoversi prima di trovarsi in condizioni estreme e disperate e che capiscano che, se si lascia che qualcosa d’ingiusto e brutale sia fatto agli altri, è davvero stupido ed illogico non capire che la stessa cosa prima o poi potrebbe succedere anche a noi.

Stiamo dimostrando che possiamo difendere i nostri fondamentali diritti in tanti diversi modi: l’anno scorso abbiamo aperto il maxi-procedimento penale che avrebbe potuto salvarci tutti, ma gli italiani ci hanno abbandonati soli per 9 mesi a lottare con giudici ed infiltrati di ogni genere e provenienza politico-sindacale, da cui si fanno puntualmente abbindolare, perché così è più comodo, delegano, non devono fare nulla e perchè neanche hanno capito che i poteri forti hanno subito monopolizzato anche il web con personaggi che si presentano come anti-sistema, ma sono a “busta paga” dei soliti noti.

O che sono stati successivamente corrotti, perché in una situazione del genere certo non ci si può limitare a PARLARE, e ad ascoltare passivamente tantomeno!

Da 2 settimane stiamo sperimentando i ricorsi costituzionali, ma ci sono anche e soprattutto le denunce penali, perché ciò che sta succedendo è criminale sotto mille aspetti.

RICORSI E DENUNCE POTRANNO ESSERE FATTI PER OGNI DIRITTO FONDAMENTALE VIOLATO, MA SE GLI ITALIANI NON IMPARANO LA SOLIDARIETA’ E L’UNIONE POPOLARE, POTREMMO SOLO ARGINARE E NON SAPPIAMO PER QUANTO.

I ricorsi vanno sostenuti a livello popolare: se i giudici respingono, i tecnici possono anche farsi in mille, ma senza la volontà popolare è fatica inutile e anche come si dice “perle ai porci”.

La Legge, come sempre detto, vale solo nella misura in cui il Popolo, e non i potenti di certo, la difendono ogni giorno e se le persone escono dal proprio miope egoismo per capire che: L’UNIONE CONVIENE!

RIBELLARSI CONVIENE!
.

Era Angal – referente tecnico Gruppo Libra

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

ALTRI STRUMENTI DI LOTTA:

1. Leggi, firma e diffondi la:
DENUNCIA PER GRAVI REATI CONTRO LO STATO

2. SCARICA E PRESENTA LA
DICHIARAZIONE DI NON VOTO

E’ SOLO L’INIZIO DI UN’INNOVATIVA LOTTA DI LIBERAZIONE:
Come liberare l’Italia e ristabilire la democrazia

SU #fermiamoladittatura :
PRIMO PROCESSO PENALE APERTO CONTRO TUTTI I POLITICI

INTERVISTA GRUPPO LIBRA
Leggi l’intervista su generazioneweb

SEGUICI SU TWITTER

SEGUI LA MOBILITAZIONE SULLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...