Sai che non avrai mai la pensione?

 ‪#‎fermiamoladittatura‬, un appello a tutti i Magistrati ad aprire indagini su tutti i politici ed i loro complici per USURPAZIONE DI POTERE POLITICO, perché da oltre 9 anni governano e legiferano grazie ad una legge elettorale-broglio, ossia tramite ripetuti colpi di Stato. 

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Se non fermiamo questi criminali la pensione non l’avrà nessuno!

Ecco cosa conterrà la busta arancione dell’INPS!

A dieci milioni d’italiani sarà recapitata nei prossimi giorni dall’INPS tramite una busta arancione, o per via telematica, una comunicazione che conterrà una prima analisi della situazione pensionistica del lavoratore e soprattutto due dati importanti: la previsione della data di accesso alla pensione e dell’importo mensile della pensione futura spettante.

Abbiamo già riportato le tragiche previsioni del Corriere sul futuro trattamento pensionistico degli italiani in questo video.

Ma soprattutto ogni volta che questo sistema marcescente pubblicizza una sua iniziativa positiva per i cittadini, chiedetevi sempre dov’è il tranello.

Gli italiani possono conoscere le previsioni pensionistiche consultando il sito INPS o rivolgendosi ad un patronato, così come all’INPS stesso, come sempre fatto. Allora come mai questo dispiegamento di forze e denari per fornire questo “servizio”?

Circa due anni fa mi stupii dell’efficienza dell’INPS quando mi fu recapitata una missiva a firma di Mastrapasqua, in cui finalmente si rendevano disponibili on line i conteggi delle diverse casse previdenziali. Dopo poco ho scoperto che il Governo Monti ha riunito tutte le casse previdenziali, in modo tale da trasferire i pesanti debiti dell’INPDAP, cassa dei dipendenti pubblici, dove lo Stato ritarda i pagamenti a differenza del datore di lavoro privato, sull’INPS, che era l’ente previdenziale più florido d’Europa.

Risultato: l’INPS è passato nell’arco di un paio d’anni da un attivo di oltre 40 milioni di euro, ad un passivo di più di 15.

Al danno la beffa, scopro che l’unificazione delle casse è servita a scaricare i debiti dello Stato sui privati, ma non a riunire davvero i contributi: le casse restano separate, perderò, come molti cittadini, 5 anni di contributi, perché versati in una cassa differente.

Mastrapasqua, esposto al linciaggio delle masse per i suoi innumerevoli stipendi, in realtà dopo la riforma si era fatto sentire. Nella prima denuncia Libra facevamo riferimento ad una sua missiva riservata – resa nota dal programma La gabbia – in cui comunicava che l’Ente non era in grado di sostenere le passività per i futuri anni e che “se gli italiani sapessero che non avranno mai una pensione scoppierebbe una rivolta”.

Successivamente dichiarò anche ufficialmente il grave ed insostenibile disavanzo. Risultato: viene fatto fuori col placet dei cittadini aizzati ad hoc dai media contro il pluri-milionario, “non” si sa perché solo in quel momento e non prima.

LA PENSIONE QUINDI NON L’AVREMO se non fermiamo questi criminali subito. E se anche dovessimo averla – facendoci schiavizzare fino al punto da rispondere ai disumani ed ingiusti requisiti attuali – sarà da fame.

ALLORA PERCHE’ LA SIMPATICA BUSTA ARANCIONE DI BOERI?
E’ chiaro: una bella pubblicità alla previdenza complementare privata. Lo stesso motivo per il quale stanno rendendo pressoché impossibile ottenere la pensione, con requisiti sempre più assurdi.

Per fortuna gli italiani non hanno ancora attecchito a questa subliminale, e manco tanto, propaganda della previdenza privata.

Allora, su!

Terrorizziamoli mettendo loro davanti cifre mostruose!

Un ultimo cenno al nuovo Presidente INPS, TITO BOERI.

Da specialista in politiche sociali seguivo la rivista la voce.info, in cui assieme a colleghi economisti, fra cui Maria Cecilia Guerra, sferrava attacchi alle riforme, critiche puntigliose, proposte progressiste.

Tito Boeri, Guerra e Galloni, da “intellettuali dissidenti” a fedeli esecutori della dittatura!

Che fine hanno fatto questi “intellettuali critici”?

La Guerra ha accettato l’incarico di Sottosegretario con la Fornero, subito dopo è stata Vice-Ministro del Lavoro con Letta, ora Senatrice.

E Tito Boeri ha un cv che è “tutto un sistema”: laurea alla Bocconi, Dottorato alla New York University, Prof. allòa Bocconi, Presidente della Fondazione Debenedetti, consulente del Fondo monetario internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione europea e del governo italiano.

Ora si prende il lauto incarico di fare da becchino dell’INPS e l’unico provvedimento “di riforma” è inviare agli italiani il resoconto della tragedia, di cui è fedele esecutore.

Sapete chi è un altro finto contestatore stipendiato dall’INPS?

Il “caro” NINETTO GALLONI che ultimamente va in giro a ciarlare di buona economia e monete complementari, invece di parlare di sovranità monetaria e dei conti dell’INPS, che con la sua firma autorizza, essendo parte del Collegio dei Sindaci, ossia l’organismo di controllo finanziario.

SE VUOI CHE SI APRA IL VERO PROCESSO, QUELLO CHE LI FERMEREBBE TUTTI, SMETTILA DI FIDARTI DI PERSONE “DI SUCCESSO” E FAMOSE, SOLO TU PUOI LIBERARTI DEDICANDO UN PO’ DI TEMPO!

Fonte: ilmattino.it 

#fermiamoladittatura

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

Leggi e firma la petizione al link sotto e renditi attivo/a nel DIFFONDERLA CON LE 3 AZIONI DESCRITTE NEL TESTO: è l’unico modo per essere davvero indipendenti dai grandi media ed autori della propria liberazione.

FIRMA E DIFFONDI L’APPELLO A TUTTI I MAGISTRATI 

SEGUICI SU TWITTER

SEGUI LA MOBILITAZIONE SULLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...