Parrucchiera di Parma si suicida

 ‪#‎fermiamoladittatura‬, un appello a tutti i Magistrati ad aprire indagini su tutti i politici ed i loro complici per USURPAZIONE DI POTERE POLITICO, perché da oltre 9 anni governano e legiferano grazie ad una legge elettorale-broglio, ossia tramite ripetuti colpi di Stato. 

Nessun cambiamento è possibile se non punendo i colpevoli e riprendendoci la democrazia !

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE

Parrucchiera di Parma si suicida, non riusciva a pagare l’affitto

Le fonti ufficiali continuano a rifiutarsi di elaborare statistiche sui suicidi economici, anzi mistificano i dati, confondendoli con i suicidi di persone malate o disperate per altri motivi e camuffando i risultati in altri modi, come segnalato a proposito dell’ISTAT già nella prima denuncia Libra.

All’epoca della denuncia le poche fonti disponibili parlavano di un suicidio ogni 2 giorni a causa della crisi, nel 2001/12. Per fortuna ci sono cittadini e giornalisti indipendenti che tengono questo triste, ma necessario conto.

E dicono che siamo arrivati a 2-3 omicidi di Stato al giorno in Italia!

SOLO RIPRENDENDOCI IL DIRITTO DI VOTO POSSIAMO FERMARE QUESTI KILLER ECONOMICI #fermiamoladittatura

Firma e diffondi al massimo questo APPELLO AI MAGISTRATI

L’ARTICOLO
Parrucchiera di Parma si suicida a Ostia perchè non riesce a pagare l’affitto

Non riusciva più a pagare l’affitto, parrucchiera si toglie la vita
Il corpo senza vita di F.L., parrucchiera parmigiana di 36 anni, è stato ritrovato in una pozza di sangue su una spiaggia di Ostia. “Volevo morire davanti al mio amato mare” ha scritto in un biglietto

Non ce l’ha fatta a continuare a vivere con il peso dei problemi economici e ha deciso di togliersi la vita. Il cadavere di F.L., parrucchiera parmigiana di 36 anni, è stato ritrovato in una pozza di sangue questa mattina intorno alle 7 su una spiaggia di Ostia Ponente.

“Voglio vedere Roma e morire davanti al mio amato mare”, c’era scritto in un biglietto lasciato prima di morire. La donna, come hanno spiegato i carabinieri, si è colpita più volte il petto e il torace con un coltello. Da tempo aveva problemi economici e non riusciva più a pagare l’affitto del locale che le serviva per lavorare.

RENDITI ATTIVO NEL DIFFONDERE SE NON TI SALVI TU, NON TI SALVA DI CERTO QUALCUN ALTRO 

CONTATTA il Gruppo Libra per partecipare a questa resistenza civile

REFERENTE ATTIVISTI

Luca Rossi: 329 897 31 93 (dalle 19.30 tutti i giorni e la domenica)


REFERENTE TECNICO – Per associazioni e gruppi politici o di lotta popolare, contatti stampa e questioni tecnico-legali

Era Angal: gruppotecnicolibra@gmail.com

FIRMA ED ATTIVATI PER LA TUA LIBERAZIONE

 

Era Angal – referente tecnico Gruppo Libra

Leggi l’intervista su generazioneweb

#fermiamoladittatura

NESSUN CAMBIAMENTO SARA’ MAI POSSIBILE SE NON SARANNO FERMATI E PUNITI I COLPEVOLI E RIPRISTINATI IL DIRITTO DI VOTO E LA COSTITUZIONE!

Leggi e firma la petizione al link sotto e renditi attivo/a nel DIFFONDERLA CON LE 3 AZIONI DESCRITTE NEL TESTO: è l’unico modo per essere davvero indipendenti dai grandi media ed autori della propria liberazione.

FIRMA E DIFFONDI L’APPELLO A TUTTI I MAGISTRATI 

SEGUI LA MOBILITAZIONE SULLA PAGINA FB

EVENTO facebook per contatti e domande frequenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...