Tsipras cala le braghe con L’UE !

…. e come sempre chi ci guadagna sono gli speculatori !

Come previsto il governo greco si arrende alle imposizioni dell’Unione Europea

Il Gruppo Libra non ha creduto neanche un minuto alle promesse di Tsipras e Varoufakis e chi l’ha fatto era con tutta probabilità in cattiva fede, perché bastava la semplice logica giuridica, economica e politica per capire che quelle proposte erano irrealizzabili restando nel sistema europeo governato dalle élite economico-finanziarie.

All’indomani dell’elezione, invece, pullulava di articoli e post, che del tutto acriticamente li salutavano come gli innovatori: giornali di sinistra, Internazionale, gruppi d’opposizione (vera??) all’euro non sapevano più come incensarli.

Il Gruppo Libra in totale controtendenza e anche contro i propri interessi (alle persone piace avere una speranza, anche se poi si rivela del tutto infondata) ha pubblicato due articoli che trovate in questo post, sottolineando come le proposte di “Banderas e Willis” fossero addirittura ridicole tanto che erano irreali.

Tsipras venerdì scorso ha del tutto calato un velo pietosissimo sulle sue bugie: accetta in tutto e per tutto le imposizioni della Troika, ma in puro stile manipolatorio (perché come vedete la manipolazione fa!) è riuscito ad ottenere ben due punti: ha avuto il permesso che la “troika” fosse ribattezzata “Istituzioni” e che il “Memorandum d’Intesa” fosse rilanciato col nome di “Master Financial Assistance Facility Agreement” (MFAFA).

Per il resto i due “eroi” adesso hanno l’obiettivo di fare bene i compitini e stilare una lista di provvedimenti entro aprile per rispettare al meglio il vecchio Memorandum.
Il pensiero va ai tanti greci che non avevano più pagato le tasse sperando in un vero cambiamento, alle ripercussioni sui mercati finanziari delle quali, ci scommettiamo, i peggiori speculatori, come Soros, che ha finanziato il viaggio di Tsipras in USA, hanno saputo trarre enormi vantaggi.
Di positivo c’è che quando il sistema crea finti anti-sistema è segno che i cittadini sono sempre più pronti al cambiamento. Lo dimostra la vittoria di Tsipras in Grecia ed i sondaggi che danno Podemos come primo partito in Spagna. Basta non perdere quanto di positivo c’è, svincolandolo del tutto da questi finti e truffaldini “salvatori della Patria”.

Finchè non si capirà che l’innovazione non può che essere radicale arrivati a questo punto di criminalità della classe politica e di distruzione dei diritti e che solo i “comuni cittadini” possono riportare democrazia e benessere, imparando il vero senso della democrazia, la partecipazione ed il rifiuto totale delle bugie provenienti dai grandi media e da persone che fanno finta opposizione con strumenti che non possono che essere frutto di finanziamenti ed appoggi più o meno occulti, non speriamo che applaudendo questo o quel personaggino famoso ci salviamo.

Non basta il voto, non basta essere fan, ci vuole una rivoluzione culturale e sociale “dal basso”: tutti i cittadini onesti devono sentirsi chiamati all’azione.
Questo è ciò che propone il Gruppo Libra, ma ancora molti dimostrano di essere sudditi, non cittadini, aspettando la soluzione “dall’alto” e continuando ad essere vittime della manipolazione dei grandi media e del web, infestato da finta opposizione spesata.

“La miserabile resa del governo di Syriza mette a nudo la totale bancarotta politica della miriade di organizzazioni piccolo-borghesi di pseudo-sinistra di tutto il mondo, che solo poche settimane fa salutavano la vittoria elettorale di Tsipras come un evento clamoroso. Ben lungi dal denunciare il tradimento da parte di Syriza, ora questi gruppi faranno gli straordinari per tirare fuori scuse e giustificazioni. Ma ampi strati della classe lavoratrice greca vedranno l’accordo per quello che è: un atto cinico e codardo di tradimento politico”.

La domanda è: come si concilia il socialismo/comunismo con questa Ue? …Misteri dei figli di papà sempre più poveri, ma che pur di mantenere i propri supposti privilegi di classe, sosterrebbero, anzi sostengono, persino che Renzi e Vendola sono “di sinistra”.

L’ARTICOLO: http://vocidallestero.it/2015/02/22/syriza-si-e-arresa-alla-ue/

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni 

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, territoriale, etc.) al Popolo e si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...