Grecia e Ucraina – Non si tratta con i falchi !

Le due crisi che stanno investendo in questi giorni l’Europa, sono i segni di un’escalation già annunciata..

Per l’Ucraina e la Grecia non esiste soluzione diplomatica o di compromesso

Le due crisi che stanno investendo in questi giorni l’Europa, sono i segni di un’escalation già annunciata.

Certi pennivendoli hanno presentato la visita in Ucraina di Merkel ed Hollande, come uno “scacco” agli americani ed una speranza di pace.

I mostri che ci ritroviamo al potere non brillano certo d’intelligenza – come spesso detto la cattiveria è segno di stupidità – ma non è che sono scemi totali.
Rovesciare un governo, e tramite un governo fantoccio scatenare un sanguinoso conflitto armato, imponendo un pesante embargo, è già un atto di guerra. Di certo se volevano una soluzione diplomatica l’avrebbero cercata ed ottenuta prima.

Sono anni che gli USA e la Russia sono impegnati in un delicato testa a testa, che non segue le logiche del diritto internazionale, ormai del tutto disatteso da almeno 15 anni.

Ed è chiaro che la soluzione diplomatica non esiste: o la Russia accetta in toto le condizioni dei falchi americani, o caccia di nuovo un coniglio dal cappello, come fu per le prove degli attacchi chimici in Siria da parte dei ribelli, o è guerra.

E cosa vogliono gli statunitensi? Istallare basi militari sempre più vicine al nemico russo. Il che fa capire che se anche come in Siria si supera questa crisi, il futuro di certo non è roseo.

Lo stesso può dirsi della Grecia. La possibilità di raggiungere un “compromesso” con questa Ue, mi sembra talmente irreale, da farmi seriamente dubitare della buona fede di Tsipras.

Qui i motivi in due precedenti post:

2 diehard

Vedo solo una possibilità che questa trattativa vada a buon fine per la Grecia: che possa servire come pretesto per far crollare l’euro ed illudere che la soluzione successiva sarà a beneficio dei cittadini. Quindi per operare questo delicato passaggio fra gli applausi ignari di tutti.

Sappiamo bene che anche la Germania è entrata in recessione ed il malcontento sta crescendo, non solo fra i francesi – e da qui secondo me la promessa di Hollande di non rispettare i vincoli Ue per i prossimi 3 anni -, ma anche fra i tedeschi.

Sappiamo anche che l’imponente operazione di Quantitative easing è anche un modo di liberarsi d’ingenti quantità di titoli di paesi “deboli”, come l’Italia. Non credo però che i tempi siano maturi per Merkel, Draghi e chi li gestisce.

Ma è bene precisare che illudersi che la soluzione possa arrivare dagli stessi aguzzini che hanno creato il problema, sembra fuori da ogni logica.

“Non ci sono i soldi, dobbiamo ripagare il debito, tagliare la spesa pubblica, distruggere i servizi, svendere….”
Non ci sono i soldi…..ma cosa sono i soldi?? Pezzi di carta e bit sul pc inventati dal nulla, da persone.
Se queste persone rendono intenzionalmente scarso questo bene, così indispensabile per le nostre economie, che serve alla migliore circolazione di beni e servizi e per il risparmio privato, è assolutamente normale che le nostre economie soffrano.

… per mancanza di “pezzi di carta” che non “costano” nulla …

I parametri Ue, a cominciare dal limite dell’inflazione posto al 3%, sono del tutto arbitrari e volutamente fallimentari.

L’inflazione al 3% può significare solo scarsità di danaro circolante, perché, sebbene non esista un limite standard che va bene per tutti i Paesi, qualunque economista, se non intervistato dai media mainstream, non potrà che ammettere che un’inflazione più bassa del 6-8% è assurda.

Ecco infatti come il “brillante” consulente francese di Mitterand ammette di esserselo “inventato” di sana pianta.

Ciò che auguro, dunque, alla Grecia, non è che riesca nei suoi tentativi di “compromesso” con l’Ue, ma che ritorni a stampare moneta nazionale, ossia faccia proprio ciò che Tsipras promette di evitare.

Questa è la chiave per liberarsi da questi disumani oppressori, e non solo dalla crisi economica e dalla disoccupazione, ma anche dal vassallaggio sempre più totale ad uno Stato, gli USA, ormai del tutto preda, come mostra chiaramente il bilancio statale, delle lobby della guerra e del petrolio, di persone che definire crudeli è poco.

Perché oltre che essere poveri e disoccupati, anche avere le mani sporche di sangue altrui non è cosa bella.

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni 

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, territoriale, etc.) al Popolo e si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

One thought on “Grecia e Ucraina – Non si tratta con i falchi !

  1. A molti sfugge che ormai non basta più condannare chi ha sbagliato ma soprattutto cambiare il modo di pensare condiviso che ha portato a quelle aberrazioni…

    Dalla inventiva degli Italiani ecco ora, un una potente ” Arma Nonviolenta” che va davvero alla radice della crisi….
    Una idea che se comincia a circolare a sufficienza fa riflettere e un po per volta ci cambia ( in meglio) .

    Un ‘idea che alla fine fa piu male ai burattinai della crisi, della rivolta armata …… perche ne taglia le basi stesse…..

    Per favore condividetela e aiutatemi a diffonderla, non importa che i vostri amici l’accettino , basta ce ci riflettano su , al limite anche per criticarla….. è un ” virus positivo” una volta entrata in testa non ne esce piu… 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...