Golpe in arrivo anche in Ungheria ?

Dopo le dichiarazioni del senatore John McCain che l’Ungheria è un «paese importante» in cui Orban ha concentrato troppo potere nelle sue mani, a Novembre, a sei ungheresi vicini al primo ministro, è stato vietato di entrare negli Stati Uniti.

una vera e propria “escalation” di avvertimenti da parte dei falchi occidentali al discusso presidente ungherese

L’inusuale visita della Merkel, le proteste pro-Ue e soprattutto i crescenti buoni rapporti di Orban con russi e cinesi.

Cosa avvenga in Ungheria e che tipo di Presidente sia davvero Orban, è difficile da accertare, trattandosi di un Paese con una difficile lingua e da cui arrivano poche notizie.

Quel che è certo è che Viktor Orban è stato votato con ampia maggioranza, dato che lo ammettono anche i suoi nemici e che stia attuando politiche contrarie ai diktat di Ue e USA.

Così ieri, lunedì 1° febbraio ANGELA MERKEL VISITA L’UNGHERIA, per la prima volta in 5 anni, nonostante l’Ungheria esporti per il 25% verso la Germania e ci siano fabbriche Audi e Mercedes sul suo territorio.

E lo fa giusto prima della VISITA DI PUTIN, che si terrà nei prossimi giorni e che sarebbe un atto di vera e propria insubordinazione da parte di Orban, dal momento che tutti i Capi di Stato Ue si sono impegnati a non avere rapporti bilaterali con la Russia.

Sebbene in Ungheria non manchino proteste, come in tutti i paesi, la visita di Angela Merkel è stata preceduta domenica scorsa da una manifestazione di “migliaia” di ungheresi, che, “sfidando le temperature vicine allo zero” hanno protestato contro le politiche pro-Russia di Orban.

Si riporta anche che la manifestazione si è conclusa con l’Inno alla gioia di Beethoven…
Peccato che il Financial Times non mostra altro che una foto di poliziotti…e le “migliaia” di ungheresi che sfidano il freddo dove sono?

Ma c’è dell’altro, una vera e propria “ESCALATION” DI AVVERTIMENTI da parte dei falchi occidentali al discusso presidente ungherese.

Ultimamente l’Ungheria ha chiuso l’accordo di finanziamento da parte della Russia per potenziare l’impianto di energia nucleare Paks situato a 100 chilometri da Budapest, responsabile del 42% dell’energia totale prodotta nel paese e mostrato una posizione critica verso le sanzioni Ue contro Putin.

Dopo le dichiarazioni del senatore John McCain che l’Ungheria è un «paese importante» in cui Orban ha concentrato troppo potere nelle sue mani, a Novembre, a sei ungheresi vicini al primo ministro, è stato vietato di entrare negli Stati Uniti.

Come detto anche in questo post, l’aspetto economico è fondamentale ed è la CINA a farla da padrone, mentre le attenzioni si concentrano sulla Russia.

Ad ottobre scorso c’è stata anche la visita in Ungheria del ministro degli esteri cinese Wang Yi che sottolineò quanto l’Ungheria sia una zona strategica per la collaborazione tra Cina ed Europa.

Budapest è la zona del Centro Europa con più investimenti cinesi, circa 4 miliardi di dollari e, soprattutto, il ricavo derivato dal commercio tra Cina e Ungheria è aumentato di 6 volte.

Probabilmente Orban ha “passato il segno”, ma vediamo com’è andato l’INCONTRO BILATERALE DI LUNEDI’ CON LA MERKEL.

Non bene secondo The Telegraph, che riporta il seguente scambio di battute:

La Merkel:

  • Ho rilevato che, anche se ha un’ampia maggioranza come Primo Ministro dell’Ungheria, è molto importante in democrazia apprezzare il ruolo delle opposizioni, della società civile, dei media”.

Ossia tradotto: Ce ne sbattiamo come sempre delle elezioni, tanto controlliamo le opposizioni, la società civile e i media.
Dato che

1. il voto è il voto, se ne può al massimo contestare la correttezza, ma è la base della democrazia e va rispettato

2. di certo loro non rispettano le “minoranze” contro l’austerity in Europa.

E Orban ha risposto:

  • Non tutte le democrazie devono essere liberali. Quelli che sostengono che la democrazia è necessariamente liberista, stanno provando ad anteporre una scuola ad un’altra e noi non intendiamo garantire questo privilegio

Dopo 60 anni siamo ancora alla lotta fra libertà e diritti sociali ed all’assurdo che non si capisce l’ovvio, ossia che servono entrambi e non vanno messi in antitesi o opposizione.
L’assurda “Guerra fredda” fra liberismo e socialismo non è finita, anzi di questi tempi in Europa è più calda che mai.

Ma non era caduto il muro?

Il paradosso è che proprio i “liberisti” sono i meno liberali e si arrogano il diritto di andare a casa degli altri e dire ad un Presidente democraticamente eletto dai cittadini cosa deve, o non deve fare, con le buone o con le cattive e con buona pace del diritto all’autodeterminazione dei popoli, che infatti è cosa moltopoco conosciuta.

Altre fonti:
http://www.libreidee.org/2015/01/golpe-in-vista-gli-usa-si-preparano-a-rovesciare-lungheria/

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni 

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, territoriale, etc.) al Popolo e si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

 

 

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...