Giuliano Amato garante … si ma di che ?!?!

Due soli anni da Primo Ministro, ma ha firmato il trattato di Maastricht e fatto un prelievo forzoso sui conti correnti.

Giuliano Amato uno dei nomi più accreditati.

E’ uno dei nomi più accreditati. Sicuramente gradito anche a Forza Italia, dato che è un ex-craxiano.

Come detto non giochiamo al toto-nomi, ma ne approfittiamo per fare un po’ di memoria storica

Giuliano Amato, passato indenne da 30 anni di “politica”. Comincia deputato con Craxi nel lontano 1983, per finire in bellezza giudice costituzionale nominato da Napolitano nel 2014. 

Ed addirittura suo possibile successore al trono.

Il Prof. Amato, colui che ha ammesso neanche un anno fa: “Ho usato il debito per fini politici”.

  • Friedman come detto incontra Amato, ex-consigliere economico di Bettino Craxi, premier nel 1992, spiega come i socialisti e i democristiani “hanno usato la spesa pubblica contro il Pci, facendo salire il debito nel tentativo di attirare voti”. Amato spiega anche perché nessun governo è riuscito a fare le riforme strutturali di vasta portata, e cita Massimo D’Alema che sostiene che “gli italiani non hanno capito che entrare nell’Euro non è arrivare a un traguardo ma salire su un ring 
  • (da Libero Quotidiano, 3 marzo 2014).

Giuliano Amato, uno degli architetti dell’Unione Europea.

Oltre ad aver firmato nei soli suoi 2 anni da premier nientemeno che il Trattato di Maastricht, mentre era Ministro degli Interni in Italia con il secondo Governo Prodi, il 12 luglio 2007, parlando al Centre for European Reform di Londra, commentò così la riscrittura del Trattato di Lisbona:

  • “Essi [i leader Europei] hanno deciso che il documento avrebbe dovuto essere illeggibile. Essendo illeggibile allora non sarebbe stato costituzionale […] Se fosse stato comprensibile, ci sarebbero state ragioni per sottoporlo a referendum, perché avrebbe significato che c’era qualcosa di nuovo [il riferimento qui è alla Costituzione Europea bocciata nel 2005, nda]. I primi ministri non produrranno niente direttamente perché si sentono più al sicuro con la cosa illeggibile. Essi possono presentarla meglio, in modo da evitare pericolosi referendum”.
    Il secondo Trattato di Lisbona, infatti, risulta ad un’attenta analisi uguale al 96% al primo Trattato bocciato dai referendum francese ed olandese (OpenEurope).

Un precursore del “lacrime e sangue”. Lui era talmente avanti che agli inzi degli anni ’90 già – unico e solo nella storia nazionale – attuava il famigerato prelievo forzoso sui conti degli italiani, sempre nei soli due anni in cui fu premier.
Immaginiamo cosa farebbe in 7 anni da Presidente della Repubblica. Credo che ci ricorderemmo di Napolitano, come di un arzillo nonnetto.
Eccolo nel ’92 ad indicare la rotta del successivo ventennio.

Eccolo nel ’92 ad indicare la rotta del successivo ventennio.

A noi non interessa tanto chi sarà il nuovo Capo dello Stato, ma sappiamo e c’interessa solo cosa dovrebbe fare, come scritto già il 2 gennaio in questo post.

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

La strategia di LiberAzione Nazionale del Gruppo Tecnico-Popolare Libra ha l’obiettivo di ripristinare democrazia e Costituzione, restituendo pieni poteri e tutte le sovranità (economica, territoriale, etc.) al Popolo e si basa su tre elementi-chiave: Popolo, legge e comunicazione, senza disconoscere l’importanza, ma anzi integrando, tutti gli altri.

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

 

 

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

One thought on “Giuliano Amato garante … si ma di che ?!?!

  1. stiamo entrando in un tempo che ,senza tema di smentite ,posso definire “IL TERRORE” -prendendo spunto da un periodo analogo del XVIII sec.in Francia.Cosa possiamo fare .di fronte a questi ladri e criminali che stanno devastando non solo l’Italia ma il mondo intero??? Io da semplice cittadino,artigiano ,pensionato,di 70 anni ,posso solo sostenervi condividendo e diffondendo i vs scritti .e che altro??

    giovanni mascioni

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...