Mario Draghi: “Dall’euro non si esce”

Ora si spera che gli europeisti almeno ci risparmieranno ragioni economiche fanta-tecniche per l’esistenza dell’euro.

Dall’euro non si esce altrimenti noi persone importanti perdiamo tutto

Ora si spera che gli europeisti almeno ci risparmieranno ragioni economiche fanta-tecniche per l’esistenza dell’euro.

“La gente come me ha investito tutte le sue fortune, la sua autorità, carriere e prestigio nella costruzione dell’euro. Se l’euro si spacca, noi persone veramente importanti andiamo a pallino: perdiamo tutto, prestigio, carriere, autorità, soldi e potere. Perciò non ci sarà mai un’uscita dall’euro. Troppo grande è il capitale politico che ci abbiamo investito”.

Fonte: http://gek60.altervista.org/2014/12/mario-draghi-ha-dichiarato-se-leuro-si-spacca-noi-persone-veramente-importanti-andiamo-pallino-perdiamo-tutto-prestigio-carriere-autorita-soldi-e-potere/

GRAZIE AD UN ATTENTO LETTORE, MARCO J. D’AMICO

RETTIFICHIAMO

La dichiarazione del Presidente della BCE, Mario Draghi, riportata da GEK60:

LA FONTE GEK60 SARA’ DA OGGI MESSA NELLA LISTA NERA, perché alla verifica del VERBALE della CONFERENZA STAMPA ITALIANO (sito BCE) non risulta né la domanda, né la risposta.

Tuttavia la fonte ZERO HEDGE effettivamente riporta di aver posto la domanda in conferenza stampa.
La risposta di Mario Draghi è la seguente ed è DIVERSA da quella riportata da GEK60 (!!!)

Mario Draghi, ECB: Well you really are asking questions that are so hypothetical that I don’t have an answer to them. Well, I may have a partial answer. These questions are formulated by people who vastly underestimate what the Euro means for the Europeans, for the Euro area. They vastly underestimate the amount of political capital that has been invested in the Euro. And so they keep on asking questions like: “If the Euro breaks down, and if a country leaves the Euro, it’s not like a sliding door. It’s a very important thing. It’s a project in the European Union. That’s why you have a very hard time asking people like me “what would happened if.” No Plan B.

http://www.zerohedge.com/news/2014-05-15/when-head-european-central-bank-lies-zero-hedge-record-presenting-europes-plan-z

Quindi Mario Draghi, come potete vedere nel video al minuto 57.47 e nel verbale della BCE, ha detto che non si esce dall’euro per l’alto “CAPITALE POLITICO INVESTITO”, da persone come lui, a cui dunque chiedere della fine dell’euro è cosa difficile.

Verbale BCEhttps://www.ecb.europa.eu/press/pressconf/2013/html/is130404.en.html

Il senso è quello, ma diciamo che GEK60 ci ha ricamato un bel po’.

Ringraziamo Marco J. D’amico ricordando che l’obiettivo di questa pagina non è fare informazione, ma fare da eco alle notizie che possono risvegliare le coscienze ed unire nella Strategia OPERATIVA Libra.

RICORDIAMO ANCHE CHE SU UNA NOTIZIA FALSA, O IMPRECISA, LE ALTRE 100 SONO VERE, QUINDI CONTINUIAMO A FIDARCI DELLA RETE PIU’ CHE DELLE FONTI UFFICIALI E SOPRATTUTTO DELLA RETE DI CITTADINI CHE COLLABORANO NELLA RICERCA DELLA VERITA’.

E l’articolo proseguiva così….

Le conferenze stampa sono l’unico momento di trasparenza della Banca europea verso i cittadini, perché, a differenza degli organi decisionali democratici, essa non ha neanche l’obbligo di rendere pubbliche le riunioni del Comitato direttivo, che adotta le principali misure.
E’ la Banca stessa a comunicarlo sul proprio sito istituzionale:

“I verbali delle riunioni non sono pubblicati; tuttavia, le decisioni di politica monetaria vengono spiegate approfonditamente nel corso della conferenza stampa che si svolge dopo la prima riunione del mese. La conferenza stampa è tenuta dal Presidente, assistito dal Vicepresidente.”

Vedere per credere: https://www.ecb.europa.eu/ecb/orga/decisions/govc/html/index.it.html

E nella sezione trasparenza, non nominano neanche i cittadini europei, ma unicamente gli onnipotenti “mercati”, ossia i grandi investitori privati.

Quindi nulla esclude che in quelle riunioni, in cui si decide del nostro presente e futuro, del nostro lavoro, dei nostri soldi, si dica tutt’altro rispetto a quanto comunicato nelle conferenze stampa dal Presidente.

Nessuna registrazione, nessun verbale, nessun obbligo di pubblicità. Se lo ritengono opportuno, dall’alto della loro generosità e magnanimità, rispondono alle domande di qualche giornalista tramite una conferenza stampa.

Ed i giornalisti italiani, hanno la rara abilità di non riportare neanche le cose rilevanti che emergono nell’unico momento di “trasparenza” della “nostra” Banca centrale, come questa chiara e inequivocabile ammissione di Mario Draghi che l’euro è a vantaggio dei poteri forti e non dei cittadini.

Ultimamente si rincorrono dichiarazioni – dello stesso Draghi e della Boldrini, ad esempio – che rendono esplicito il progetto anticostituzionale di trasferimento totale delle sovranità a livello europeo.

E Mario Draghi ci chiarisce anche il perché l’euro non si cambia: perché è la fonte del potere, della ricchezza e dell’autorità delle persone veramente importanti.

Se si mette questa dichiarazione in collegamento con quella di Stefano Fassina giusto un anno fa, che “l’euro è il progetto più ambizioso che si è dato la nostra comunità” e la sua dissoluzione sarebbe una sconfitta storica per il PD, sarebbe chiaro anche ad un bambino per chi lavorano questi politici.

Fassina da sempre ed ora più che mai, gioca a fare l’anti-europeista, come molti riciclati del sistema di ogni provenienza politica.

Giudicate voi se può essere credibile:
https://www.youtube.com/watch?v=cpSKJSUhYvA

Il PD lavora per le “persone veramente importanti”, che non sono i cittadini, è solo per questo che non mette in discussione l’euro.

Almeno ora si spera che gli europeisti ci risparmino discorsi pseudo-fanta-tecnici basati sulla paura di svalutazioni, inflazione o altre amenità lette di sfuggita su Repubblica e Corriere.
Hanno costretto comuni cittadini a diventare esperti di economia, per dimostrare le assurdità tecniche con cui si è giustificato l’euro, ossia ciò che oggi ammettono gli stessi autori del crimine.
Speriamo di avere almeno questa magra consolazione!

Queste persone vanno fermate subito ed assicurate alla Giustizia, solo i cittadini possono farlo!
Il Gruppo tecnico Libra proporrà una nuova VERA denuncia in primavera, per gravi reati contro lo Stato, per i cittadini che sono pronti, non solo a presentarla, ma a sostenere il processo con manifestazioni, volantinaggi e comunicazione web. Contattalo ed unisciti!

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni 

 

Leggi la versione integrale della DENUNCIA LIBRA anche per note e fonti

La denuncia che ha aperto per la prima volta in assoluto le indagini contro tutti i politici degli ultimi 20 anni per gravi reati contro lo Stato: Attentati ai diritti politici dei cittadini (art. 294 c.p.) – Usurpazione di potere politico (art. 287 c.p.) e più gravi reati contro lo Stato

Leggi l’atto di opposizione ATTO DI OPPOSIZIONE LIBRA

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

 

 

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

3 thoughts on “Mario Draghi: “Dall’euro non si esce”

  1. Ti consiglio prima di prender per buono ciò che i tuoi attenti Lettori ( MARCO J. D’AMICO ) ti riferiscono, di controllare in PRIMIS le notizie. Io ho soltanto riportato ciò che la vera fonte ha riportato ( la trovi a fine articolo – Qui http://gek60.altervista.org/2014/12/mario-draghi-ha-dichiarato-se-leuro-si-spacca-noi-persone-veramente-importanti-andiamo-pallino-perdiamo-tutto-prestigio-carriere-autorita-soldi-e-potere/ ) e solo allora potrai scrivere o cestinare in lista nera un blog che svolge solo il compito di condividere ciò che altri abbiano pubblicato. Gradirei pertanto che tu o lei correggesse il post allegandone le dovute chiarificazione per ulteriori letture future di ignari utenze. Sandro

    Mi piace

  2. Non posso verificare ogni singolo articolo che pubblico, la mia condivisione si basa dalla fonte ritenendola seria e non farlocca, poi se la fonte ci ricama non è mio compito aproffondirne il o i temi. No! nessuna crisi di nervi da parte mia, figurati. Le iniziative prese dall’utenza ben vengano ma ho seri dubbi sul loro funzionamento pratico, penso ci voglia ben altro per rimuovere le coscienze. Ciao – Sandro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...