Canone RAI sarà impossibile non pagarlo

Ecco che inizia il “metodo greco” d’inserire tasse sulle bollette dei servizi essenziali, già paventato per le nuove imposte municipali.

Renzi punta ad inserirlo nella bolletta della luce nel 2015: ecco il “metodo greco”

A quanto pare dall’articolo che segue, Renzi ha dato l’ok per inserire il canone RAI nella bolletta dell’elettricità

Ecco che inizia il “metodo greco” d’inserire tasse sulle bollette dei servizi essenziali, già paventato per le nuove imposte municipali.
Non a caso la nuova Tasi la paga anche l’inquilino: è lui che paga le bollette solitamente, così il passaggio sarà più agevole alla prossima, temo.

Tornando al canone RAI, già la vecchia formulazione del tributo era alquanto discutibile sotto il profilo costituzionale, ma ora la sottesa illegittimità è resa addirittura esplicita, alla luce del giorno.
Dovremo pagare il tributo sulla base del solo possesso di qualsiasi device che possa collegarsi ai programmi RAI, non più solo la tv, ma anche tablet e smartphone, ad esempio.
Nonostante, magari non si vedano mai i programmi RAI.
E soprattutto, la cosa più assurda, è che pagheremo in base al reddito.
Ossia si trasforma un tributo che per sua natura dovrebbe essere indiretto – la tassa su un servizio si dovrebbe pagare in base a quanto si utilizza il servizio stesso – in un tributo diretto, ossia basato sul reddito ed il patrimonio della persona.

E’ un po’ come abolire i biglietti dei mezzi di trasporto pubblico e tassare tutti i cittadini sulla base del reddito per finanziare un servizio di cui, magari, mai si servono.

Insomma l’ennesima mostruosità – a questi livelli non si può parlare di semplice “ingiustizia” – giuridica, economica e sociale.
Uno dei tanti nuovi strumenti per spremere progressivamente il cittadino alla luce del sole, perché state certi che quest’imposta non farà che crescere come tutte le altre.

Tutto ciò tralasciando cosa è oggi la RAI e che di certo non andremo a finanziare un servizio pubblico che assicuri libertà d’espressione ed informazione.

Era Angal – responsabile Legale del Gruppo Tecnico Popolare Libra
Avvocato pubblicista, lavora per le istituzioni nell’ambito dei diritti umani 
Ha scritto l’UNICA denuncia che ha aperto le indagini su TUTTI i politici degli ultimi 20 anni 

 

L’articolo de Ilgiornale.it
http://zonanapoli.altervista.org/blog/2014/11/14/novita-canone-rai-praticamente-impossibile-evaderlo-motivo/

Il canone Rai pagato insieme alla bolletta della luce

Fissato un tetto massimo di 80 euro. Ma pagherà chiunque possa collegarsi al servizio pubblico anche tramite computer, smartphone o iPad. Ecco come scampare l’odiata tassa

Era nell’aria da tempo, ma negli ultimi giorni il premier Matteo Renzi sembra aver accelerato la pratica.

Prima di partire per l’Australia ha, infatti, incontrato il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli per una valutazione finale. Adesso la palla passa al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan che dovrà decidere se presentare un emendamento alla legge di Stabilità o varare un decreto ad hoc.
Già a partire dall’anno prossimo il canone della Rai potrebbe, infatti, finire nella bolletta elettrica.

L’operazione “canone Rai” pesa un miliardo e 800 milioni di euro all’anno. Un bottino che fa gola al premier, anche perché infilando la tassa nella bolletta della luce tutti i contribuentisaranno costretti a pagarlo. Anche chi non possiede una televisione. Come fa notare Claudio Marincola del Messaggero, il gettito del canone non cambierà, ma dimuirà l’importo chiesto agli italiani che oggi è lievitato a 113 euro e 50 centesimi: “Continueranno a esserci le fasce di esenzione e i bons per i meno abbienti, anche se a farne richiesta finora è stato solo il 30% delle famiglie disagiate”. Tutti gli altri sborseranno dai 35 agli 80 euro. Cifra che varierà a seconda degli indicatori Isee.

Nel faccia a faccia con Giacomelli, Renzi avrebbe già dato il via libera alla riforma. Il canone, dunque, entrerà nella bolletta elettrica. Ma per chi non intende pagarlo c’è ancora una via di fuga.
Dovrà, infatti, dimostrare di non possedere una tv o anche qualsiasi device con cui sintonizzarsi sui programmi del servizio pubblico. E quindi: niente tablet, niente iPad, niente smartphone, niente pc. Come al solito, però, sarà il contribuente a dover dimostrare di non possedere alcun dispositivo. Altrimenti non gli resterà che pagare.

 

Leggi la versione integrale della DENUNCIA LIBRA anche per note e fonti

La denuncia che ha aperto per la prima volta in assoluto le indagini contro tutti i politici degli ultimi 20 anni per gravi reati contro lo Stato: Attentati ai diritti politici dei cittadini (art. 294 c.p.) – Usurpazione di potere politico (art. 287 c.p.) e più gravi reati contro lo Stato

Leggi l’atto di opposizione ATTO DI OPPOSIZIONE LIBRA

 

Contatta il gruppo LIBRA per informarti e contribuire

La strategia di LiberAzione Nazionale Tecnico-Popolare del Gruppo Libra fornisce alle lotte popolari gli strumenti tecnici, legali e comunicativi, per la rivoluzione pacifica, intelligente ed innovativa del terzo millennio.

Pagina FB: NORIMBERGA ITALIANA La LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Evento FB: Sabato 11 ottobre – Norimberga Italiana – Tutti a Roma per l’apertura delle storiche indagini

Google: denuncia politici Libra – Libra Norimberga italiana

Referente Tecnico (solo per contatti stampa e questioni tecnico-legali): gruppotecnicolibra@gmail.com

Referente attivisti e blog: Luca Rossi       329 89 73 193

Per chi vuole partecipare alle azioni di comunicazione dal basso

GRUPPO D’AZIONE LIBRA  https://www.facebook.com/groups/1530062090560189/

La strategia di LiberAzione Nazionale Tecnico-Popolare del Gruppo Libra fornisce alle lotte popolari gli strumenti tecnici, legali e comunicativi, per la rivoluzione pacifica, intelligente ed innovativa del terzo millennio.

L’AGO DELLA BILANCIA SEI TU !
Norimberga Italiana: la LiberAzione Nazionale TecnicoPopolare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...